Com’è andata a Modena

Scribing Modena

Di cosa abbiamo discusso

– MAKE IT FAIRER –

Contributo Generale

La voce dei giovani deve fare la differenza, per davvero!

YOUZ è uno spazio per i giovani che la Regione Emilia-Romagna offre proprio a loro direttamente, per condividere idee e proposte. La Regione Emilia-Romagna è impegnata a scrivere le politiche per la programmazione dei fondi europei 2021-2027 e in questa fase vuole chiedere ai giovani cosa si aspettano, cosa sognano. Anche le critiche sono le benvenute: questo non è uno spazio proprietario o predeterminato e le idee generate in questo spazio, in cui i giovani si confrontano, non cadranno nel vuoto, ma andranno a comporre le nuove linee di indirizzo per le politiche giovanili regionali.

E’ per questo che i temi che abbiamo affrontato a Modena sono quelli della partecipazione, trasparenza e della vicinanza delle istituzioni proprio nella definizione di queste politiche e dei servizi regionali.

Tra i problemi più sentiti: la mancanza di valorizzazione dei giovani nei contesti lavorativi che passa per la poca responsabilizzazione dei giovani da parte delle aziende e nei percorsi di formazione o di apprendistato. Forte il desiderio di vedere valorizzate le proprie competenze e di vedersi riconoscere un equo compenso oltre che per il lavoro svolto anche per il percorso di studi. Tra le proposte emerge la possibilità di vedersi riconosciuti gli anni di studio come anni contributivi.

Grande interesse per il servizio civile riconosciuto come esperienza lavorativa abilitante e per il quale vengono richiesti di più fondi.

Per quanto riguarda le iniziative, sono stati messi in evidenza i numerosi servizi, eventi, percorsi di orientamento, ma rispetto a tutto ciò si può migliorare in disponibilità di informazioni e loro diffusione sul territorio. E’ necessario che tutte le opportunità offerte siano sempre più conosciute. Una richiesta chiara: più investimenti sulla trasmissione di queste informazioni, anche attraverso i mezzi di comunicazione di oggi, come i social.

Tra le proposte più originali l’eco-cashback, ovvero un risarcimento a chilometraggio per chi si sposta con mezzi green, oppure open day dedicato ai bandi aperti per le associazioni per aiutarle a sviluppare tutte le soft skill e le hard skill che servono per parteciparvi.

La creazione di grandi palestre all’aria aperta, in luoghi non formali per avvicinare i giovani allo sport, anche fuori dagli impianti; palestre non solo per l’attività motoria ma anche digitali per incentivare e certificare le competenze, oggi sempre più richieste.

Dirompente anche la richiesta di nuovi spazi, informali, autogestiti intergenerazionali che siano luoghi fisici della socialità anche con una grande attenzione ai giovani fragili o con disabilità. Luoghi il cui obiettivo possa essere anche quello di intercettare quelle nicchie sociali nelle quali alcuni giovani vengono relegati, che derivano dalle discriminazioni razziali e sociali, che potrebbero essere contrastate attraverso attività peer-to-peer con operatori e giovani.

Un grido tra tutti che ci accompagnerà fino alla prossima tappa:

“Continuate ad ascoltarci veramente, non a chiedere ai giovani di dire ciò che gli adulti vogliono sentirsi dire. Più occasioni come YOUZ!”

Idee e proposte relative a tematismi specifici che fanno riferimento alle parole chiave

#politichegiovanili
Palestre digitali, riconoscimento contributivo (Università e servizio civile), agevolazioni per i trasporti pubblici, bilancio partecipativo dei giovani, open day con professionisti per l’accompagnamento e la consulenza alla scrittura dei progetti per la partecipazione ai bandi.

#educazione
Spazi di educazione non formale autogestiti direttamente dai giovani, corsi tenuti da professionisti in classe all’interno delle materie specifiche, parlare a scuola dei temi tabù (sessualità, dipendenze, salute mentale ecc.), più flessibilità dell’anno accademico (es. interruzione del tirocinio).

#lavoro
Possibilità di crescita in termini professionali nelle aziende già a partire dalla certificazione del lavoro svolto durante il tirocinio, più sinergia con l’Università, maggior efficacia dei servizi di orientamento al lavoro, valorizzazione delle competenze con salario minimo riconosciuto anche a tirocinanti e stagisti, sinergia tra pubblico-impresa-no profit.

#sport
Più fondi per attività con persone disabili, gestione diretta dei ragazzi degli spazi, manutenzione strutture, incentivare l’educazione sportiva e ai valori edificanti dello sport prima ancora che l’avvio all’agonismo.

#spazi
Uso degli spazi pubblici, riqualificazione degli edifici dismessi, iniziative in quartieri difficili, creazione di spazi multidisciplinari e intergenerazionali.

#iniziative
Forum permanenti, retribuire e certificare il volontariato, fondi regionali per imprese sociali e le cooperative, aperitivi in inglese, accesso gratuito alla psicoterapia, eco sostenibilità dei trasporti, spazi per coltivare le proprie passioni, open day sui bandi aperti per le associazioni.

#servizieopportunità
Più informazione sull’utilizzo dei social nelle scuole, più eventi pubblici e di gaming, informazione su sugli incentivi per il diritto allo studio.

loghi partners
Vai in cima